Numero 01

0

SCOPRI
I CONTENUTI
DELL’ULTIMO
NUMERO

Abbonati per visualizzare la rivista completa!

Se sei già abbonato, esegui il login adesso

scarica la versione demo

visualizza la versione demo

COVER STORY | PRADA
Partita di coppia
Patrizio Bertelli e Miuccia Prada da decenni lavorano per far crescere la maison milanese. Il mercato, ora, li mette davanti alla sfida più grande: “superare l’incertezza” e innescare la svolta, partendo da uno degli heritage più solidi del fashion world.
La battaglia digitale
“Non temo le novità, le domino”. Così si esprime Patrizio Bertelli a proposito delle sfide della moda. Prada ha bisogno che il carattere forte del suo ceo si trasformi in nuove strategie: perché le difficoltà del mercato aspettano risposte.
Quanto pesa il gap
Prada e il web: non sarà una passeggiata. La griffe parte in ritardo rispetto a molti concorrenti. E non è un caso…
GLI ALTRI SERVIZI
La geopolitica delle fashion week
A Milano si attende il nuovo governo per capire cosa spetta alla moda. A Parigi l’Eliseo si preoccupa per le sorti del suo fashion system. A Londra hanno paura di rimanere da soli. E New York sembra la più spaesata. La libertà di Los Angeles.
Straordinarie storie di concreta solidarietà
Non sono “solo parole”, le dichiarazioni di aiuto di tante realtà della filiera pelle a sostegno della popolazione e dei territori terremotati dell’Italia centrale. A partire dall’intervento di UNIC, passando per tanti altri. Della Valle fa sul serio.
Automazione, rivoluzione, reshoring
Il calzaturificio La Manuelita va controcorrente: “Automatizziamo la produzione, manteniamo l’occupazione”. Come? Intanto in Vietnam hanno paura dei robot. Perché?
Leather chemicals 4.0
5 domande a Edgardo Stefani (Ikem, presidente UNPAC): la frenata di Italia, India, Cina e Brasile. Il maggior dinamismo di Germania, Austria, Messico, Indonesia. La fatica dell’accessorio, il traino dell’automotive. Le analisi contraddittorie di alcuni laboratori esteri, l’importanza del CLEAR. E molto altro.
Cuero in progress
Due anni di flessione per la pelle brasiliana, il cui export cede sia per la materia prima che per il finito. Prezzi stabili e macellazioni che risentono del calo del consumo di carne. Buone speranze per il 2017, valute permettendo.
L’anno della parità
Dopo i picchi vertiginosi del 2014, il rapporto valutario dollaro/euro pare prossimo a raggiungere la parità. Andamento e prospettive del cambio.

Il caso della settimana – Le festività e i consumi
Numbers – La sostenibile eccellenza della pelle italiana (infografica)
Ipse dixit – Il made in Italy? Un alibi!
Pop Up – Il made iin Italy? Un amore!
Yesterday is Here – Tratto da LaConceria del 5 gennaio 1907
Punto di domanda – L’infinito calo del Pakistan
Frode Cinese – Comprano bovine, arrivano bufali
Tra le righe – Brexit, Asos e una certa (problematica) idea di reshoring
Ricerca e dintorni – Il più grande problema ambientale? Le fibre sintetiche

 

 

 

 

 

 

 

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso