Ramponi premia la creatività di Kiko Kintanar e mette a punto l’imminente ingresso in Borsa

0

Kiko Kintanar si aggiudica il Premio Ramponi 2018. Il giovane e promettente designer di origini filippine, classe 1993, sarà premiato oggi allo Spazio Tortona 35 di Milano, nel contesto di White Milano, salone che (da tradizione) ospita il Talent Ramponi, l’iniziativa attraverso cui l’azienda di Carbonate (Como) “supporta i designer promettenti, accompagnandoli durante la presentazione delle loro creazioni e dando loro modo di interpretare il proprio mondo, in tutte le sue sfaccettature”. Kintanar si è laureato al Fashion Insitute of the Philippines ed è stato proclamato “Designer of the Year 2017” durante il Graduation Show della sua università. Stilista freelance, con il suo lavoro “è riuscito a esaltare e dialogare alla perfezione con i materiali ecosostenibili e naturali di Astarte”, società recentemente acquisita da Ramponi, storico espositore di Lineapelle, la cui 95esima edizione andrà in scena la prossima settimana, da martedì 25 a giovedì 27. Un’operazione importante, che consentirà a Ramponi “di avere il controllo dell’intera filiera produttiva” e di alzare ulteriormente lo standard dei propri prodotti. Questo aiuterà anche l’internazionalizzazione e la lotta contro la concorrenza sleale. Per rendere ancora più completo il servizio proposto ai propri clienti (che già offre laseratura, graffatura, applicazione di borchie e strass), Ramponi ha da poco introdotto una nuova linea di prodotto: il ricamo sul tagliato (esempio: la tomaia). Novità di grande rilievo per un gruppo in costante crescita, che fattura 20 milioni di euro e che è ormai pronto a quotarsi alla Borsa di Milano, nel listino AIM. Il passo dovrebbe essere compiuto entro la fine dell’autunno.

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso