I cinesi di Shandong Ruyi a un passo da Bally. Secondo Bloomberg l’acquisizione è (quasi) cosa fatta

0

Il gruppo cinese Shandong Ruyi sarebbe in dirittura d’arrivo per l’acquisto di Bally, storica griffe calzaturiera svizzera. Lo sostengono alcune fonti riservate di Bloomberg. La sua offerta di 700 milioni di dollari sarebbe infatti superiore a quelle degli altri due pretendenti: Fosun International (proprietario di Club Med) e Fujian Septwolves Industry, specializzata in abbigliamento. Shandong Ruyi, che controlla Trinity (titolare del brand sartoriale britannico Gieves & Hawkes) e Aquascutum, ha annunciato a ottobre l’acquisto della divisione Apparel&Advanced Textile dell’americana Invista (Lycra, valore 2 miliardi di dollari) e, nel 2016, ha acquisito SMCP (Sandro, Maje e Claudie Pierlot). Bally appartiene alla holding JAB, che l’aveva rilevata da TPG nel 2008 e che, per rifocalizzarsi sul settore food, si sta liberando dei suoi fashion asset (come Jimmy Choo, ceduto a Michael Kors, e Belstaff, venduto a Ineos). Secondo gli analisti di Bloomberg Shandong Ruyi punta a diventare uno dei leader del lusso e, grazie alle ultime operazioni finanziarie (compreso l’ingresso nel business della filiera Australiana della lana) e salita al 16° posto del luxury ranking globale.

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso