Galan confessa: soldi in nero da Moretti Polegato (Geox), che smentisce

Le prime confessioni dal carcere di Opera dell’ex governatore del Veneto, Giancarlo Galan, stanno scatenando un putiferio per il coinvolgimento di dieci imprenditori che avrebbero versato finanziamenti in nero per la campagna elettorale del 2005. Tra questi cita il presidente e fondatore di Geox, Mario Moretti Polegato, che avrebbe versato 20 mila euro. Secca la smentita da parte dell’ufficio stampa dell’azienda di Montebelluna. “In relazione a quanto riportato oggi dalla stampa, in ordine a un mio asserito finanziamento illecito nel 2005 a favore di Giancarlo Galan – rileva Moretti Polegato in una nota – contesto fermamente ogni addebito, destituito di ogni fondamento, e mi riservo di dare corso a ogni iniziativa del caso per la tutela della mia onorabilità”. (ag)

Nella foto: Galan e Moretti Polegato con l’ex ministro Scajola all’inaugurazione dello stabilimento Geox di Trevignano

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati