Ferrara: scoppia il caso dello stilista della scarpa Walter Steiger. Avrebbe evaso 2,3 milioni di euro

La Guardia di Finanza di Ferrara ha sequestrato immobili per un valore di 2,3 milioni di euro al designer calzaturiero Walter Steiger, 75 anni, tra i cui clienti figurava anche il nome di Lady Diana. Secondo la Procura estense Steiger, che possiede una casa nel centro storico di Ferrara, ha percepito dal 2012 al 2015 provvigioni per 5,4 milioni di euro senza mai denunciarle, con un’imposta evasa di 2,3 milioni di euro. I sigilli della Finanza sono scattati su 17 immobili di proprietà di Steiger, in prevalenza situati a Ferrara, Argenta e Molinella (dove possiede un laboratorio) e alcuni in provincia di Campobasso (dove è titolare di un’azienda vinicola). Il Pm, come riportato dal sito estense.com, contesta allo stilista l’omessa dichiarazione perché Steiger aveva dichiarato di risiedere fiscalmente all’estero, mentre di fatto il centro dei suoi affari sarebbe l’Italia. “Sono sereno. Sono un cittadino nato e residente in Svizzera e le imposte le ho versate nel Paese del quale ho la nazionalità” è la replica che Walter Steiger affida al suo legale Paolo Scaglianti, che prosegue: “Una persona può passare le vacanze in Italia o possedere una casa a Ferrara e non per questo deve essere per forza residente in questo Paese. Steiger è svizzero, è nato in Svizzera ed è residente in Svizzera. Il centro di interessi di Steiger non è a Ferrara, bensì a Parigi, dove la maison che porta il suo nome ha il suo ufficio nevralgico”. Un altro caso Bikkembergs? (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×