Italia, nel primo trimestre i turisti non si fermano: la spesa in moda di cinesi, russi e americani cresce del 10%

Abbigliamento e pelletteria trainano il tax free shopping in Italia. Secondo i dati diffusi da Global Blue, società di rimborso imposte sullo shopping del turismo, nei primi tre mesi del 2019 i prodotti di abbigliamento e pelletteria hanno registrato un incremento delle vendite pari al 10% rispetto allo stesso periodo del 2018. Tra gennaio e marzo di quest’anno è aumentato anche il valore dei prodotti acquistati rispetto all’anno scorso: da uno scontrino medio di 737 euro si è passati a 796 euro, vale a dire l’8% in più. Ad acquistare i beni “Tax Free” nel nostro Paese sono stati soprattutto i turisti cinesi, dato confermato rispetto al passato, che pesano oggi per il 29% sul totale degli acquisti effettuati. Seguono russi (14%) e statunitensi (6%). Guardando alla spesa media effettuata, i turisti cinesi hanno sborsato mediamente 1.213 euro (+15%), i russi 649 euro e gli statunitensi 1.004 euro (+8%). Milano si conferma la meta prediletta per le spese “Tax Free”, con vendite medie pari a 1.164 euro, in crescita del 14% rispetto a un anno fa. Bene anche la Capitale: a Roma questa tipologia di shopping è cresciuta del 13% nell’arco di 12 mesi. (art)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati