Francia, Tannerie Nory chiude dopo 177 anni: il ricambio generazionale si inceppa tra la 6° e la 7° generazione

0

Tannerie Nory è nata nel 1841 nei dintorni di Lilla. Nella sua storia secolare, ha aggiunto alla conceria la manifattura di capispalla e borse, salvo poi negli anni ’80 fermare i bottali e confermarsi come brand di accessori e abbigliamento rigorosamente in pelle. Oggi l’azienda, arrivata alla sesta generazione, chiude i battenti: “Non ho figli che mi possano succedere alla guida dell’attività” – racconta Jean-Marc Nory a La Voix du Nord. Per il manager, oggi 60enne, meglio chiudere l’insegna (per lui quello della pelle è “un mestiere ancestrale” legato a “un materiale naturale”) che affidarla a qualcuno che non sia della famiglia. Per la struttura aziendale (immobili e dipendenti) si è già fatto avanti un pretendente parigino, già operativo nella filiera della pelle. L’impresa, in qualche modo, sopravvivrà. (foto da lavoixdunord.fr)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso