La luce in fondo al tunnel: Natuzzi riassume 215 esuberi e nel 2017 riporta in Italia la pelle

0

Il programma prevede l’investimento di 5 milioni di euro. Il 30 novembre sarà costituita la newco, mentre entro Natale saranno riassunti 215 operai in esubero per lavorare nello stabilimento di Ginosa (Taranto) le imbottiture in poliuretano per divani e sofà. Sono i termini dell’accordo raggiunto ieri dal gruppo Natuzzi con Ministero per lo Sviluppo Economico, Regione Puglia e parti sociali. Una boccata d’ossigeno per i dipendenti del salottificio pugliese, che dal gennaio 2017 riporterà in Italia la produzione della gamma Editions (le collezioni in pelle) alzando a 6 ore l’impegno dei dipendenti in contratto di solidarietà. Segni di vitalità per l’imbottito italiano che, come vi raccontiamo nel numero 37 di Mdp-La Conceria da oggi in distribuzione, in una fase di polarizzazione del mercato dà comunque segnali di ripresa. (rp)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso