Il Tamil Nadu pensa di trasferire le concerie in un nuovo parco industriale, ma sforbicia il budget del piano

0

Cominciamo male. Nel Tamil Nadu è arrivato (per l’ennesima volta) all’attenzione del governo il problema dell’impatto ambientale delle industrie locali. In particolar modo, la questione è l’inquinamento di due corsi d’acqua (i fiumi Nallaru e Noyyal), nei quali sversano le concerie e le aziende della filiera presenti sul territorio. Secondo la testata The Hindu, il governo del Tamil Nadu ipotizza di trasferire le aziende (quelle sane, perché quelle abusive sono destinate a essere chiuse come le 255 imprese sprangate tra l’aprile 2017 e il maggio 2018) in un nuovo parco industriale in costruzione per la filiera tessile. Però, subito si è posto un cortocircuito, sottolinea il quotidiano: il Tamil Nadu ha intenzione di stanziare per il trasloco delle concerie 120 milioni di rupie, pari a circa 1,5 milioni di euro. In precedenza era stato già avanzato un piano simile, da 170 milioni di rupie: la corsa al risparmio non lascia sperare nulla di buono. (foto d’archivio)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso