Brasile, per la carne un 2018 in grande spolvero: conferimenti su del 3,4%. E anche le concerie comprano più grezzo

Nel 2018 l’industria brasiliana della carne ha registrato aumenti produttivi in 17 dei 27 stati federali (Unidades federativas), in una performance da record cha portato nei 12 mesi all’abbattimento di 31,9 milioni di bovini, cioè il +3,4% su base annua. Il Mato Grosso rappresenta il primo stato con una quota produttiva del 16,4%, mentre lo seguono sul podio il Mato Grosso do Sul (10,3%) e Goiàs (10,1%). Lo riportano i dati IBGE, istituto di statistica di Brazilia. Lo stesso ente sostiene che nel 2018 le concerie hanno comprato il 3% di pelli grezze in più rispetto al 2017. IBGE elabora l’informazione sulla base delle risposte di un campione di aziende dalla produzione di almeno 3 milioni di pelli l’anno.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati