Dior vola, +14% la trimestrale

Dopo i dati del gruppo, Lvmh rende noti i bilanci dei principali brand, a cominciare da Christian Dior. La trimestrale chiusa il 30 settembre vede un +14% di fatturato, che sale da 325 a 369 milioni di euro, che a cambi costanti corrisponde al +19%.Tutti i mercati e tutte le linee di prodotto hanno contribuito a questo eccellente risultato, comunicano da Parigi. “Nonostante l’incertezza economica in Europa, il gruppo Christian Dior resta fiducioso riguardo i mesi a venire e continuerà a basare la propria strategia sull’innovazione di prodotto e sull’espansione delle vendite nei mercati emergenti”. La pelletteria Dior, che genera la maggior parte del fatturato nell’area pelle, viene realizzata in Italia, con una base stilistica e produttiva (Mardi, joint venture tra Marroquinerie Dior e Bianchi & Nardi) in provincia di Firenze e produzioni diffuse tra Toscana e Campania. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati