La famiglia fondatrice ricompra El Ganso da L Capital, El Corte Inglés prepara emissioni per 800 milioni

0

Il brand di calzature e abbigliamento casual chic El Ganso torna ad essere un’azienda di famiglia, mentre la catena retail El Corte Inglés cerca finanziamenti per 800 milioni di euro. Nell’ottobre 2015, L Capital (oggi L Catterton e vicino a Lvmh) ha acquistato il 49% di El Ganso. Ma il brand (fondato nel 2004) non ha offerto al fondo gli stessi risultati di, ad esempio, SMCP e ha chiuso il 2017 con ricavi a 81 milioni di euro, contro gli 82 milioni del 2016, e quindi con una battuta d’arresto rispetto al passato (le previsioni per il 2018 sono 89 milioni di euro). Nei giorni scorsi, attraverso la holding di famiglia Acturus Capitali, i fratelli Clemente e Álvaro Cebrián e loro padre, Clemente Cebrián Ara, fondatori del brand, hanno riacquistato da L Catteron il 49% del capitale tornando ad essere unici proprietari di El Ganso. Le parti non hanno commentato l’operazione, il cui importo è sconosciuto. El Corte Inglés, intanto, sta sondando il mercato per vedere quanto interesse ha suscitato tra gli investitori istituzionali l’annunciata emissione obbligazionaria per un importo di circa un miliardo di euro, ridotto ora a 800 milioni. L’operazione avrebbe come obiettivo il rifinanziamento della prima tranche del prestito da 3,65 miliardi di euro sottoscritto con diverse istituzioni finanziarie. Il gruppo sta inoltre finalizzando la cessione del business informatico alla messicana Kio Networks per 350 milioni di euro. Il colosso iberico ha chiuso il 2017 con un fatturato di 15,9 miliardi di euro (+2,8% sul 2016) e un utile netto di 202 milioni di euro (+25% sul 2016) ma una delle sfide più urgenti che deve affrontare il board (in corso di rinnovamento) è la riduzione del debito. (mv)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso