Taglio, software e Industria 4.0: i francesi di Lectra acquisiscono gli italiani di Kubix Lab

0

Il gruppo transalpino Lectra acquisisce per 7 milioni di euro la startup italiana Kubix Lab, fondata nel 2015 con sede a Vicenza. L’accordo dovrebbe perfezionarsi entro fine mese e prevede il pagamento di 3 milioni di euro al momento della sottoscrizione della compravendita, 1,3 milioni pagati entro 18 mesi e 2,7 milioni entro 36 mesi a condizione che gli obiettivi del business vengano raggiunti. Lectra rimarca come non ci sarà alcun finanziamento bancario, ma verranno utilizzate risorse proprie. Perché l’interesse su Kubix Lab? Perchè ha sviluppato una soluzione tecnologica denominata Link, che consente ai marchi della moda di gestire tutte le informazioni provenienti da diversi software di gestione e sviluppo del prodotto in un’unica applicazione. Lectra, società specializzata in sistemi di taglio e software di gestione della supply chain, ha di recente riprogettato la propria brand identity per comunicare il suo percorso “dall’internet delle cose all’industria 4.0. La nuova brand identity Lectra è l’esatto riflesso della strategia aziendale in evoluzione, del know-how e della ricca storia del gruppo” ha spiegato Alexis Noal, vice presidente di ComCorp che ha sviluppato l’operazione. “Il 2017 è stato uno degli anni più entusiasmanti per la nostra azienda, caratterizzato dall’annuncio di una nuova strategia che prevede di affiancare i clienti per favorirne l’ingresso nell’era dell’Industria 4.0” ha invece sottolineaato Céline Choussy Bedouet, chief marketing & communications officer di Lectra. (mv)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso