Dieci anni “guardando oltre l’orizzonte”: la storia toscana e “in pelle” di Factory e del brand DROMe

Un gruppo imprenditoriale “di sognatori che sfida la crisi del 2008”, abbandonando la sua zona di comfort e si per lanciarsi in un’avventura all’insegna dell’innovazione. Compie 10 anni Factory, azienda di Fucecchio specializzata in capi in pelle “made in Tuscany”, come ci ha racconta uno dei suoi fondatori, Ferrero Rosati. “Con i miei soci storici Alildo Boschi, Silvano Politi e Paolo Perotti siamo usciti da una ‘prima vita’ insieme, oltre trent’anni con Santa Croce, azienda che negli ultimi 8 anni aveva visto la partecipazione del gruppo Prada, per partire con un progetto del tutto nuovo”. Il 3 dicembre 2008 nasce, dunque, Factory, vera e propria sfida che ha lanciato un brand partendo da zero in un periodo non facile, puntando sull’innovazione del design e dei materiali. “Con un piccolo gruppo di 12 persone abbiamo creato il marchio DROMe, ideato da mia figlia Marianna Rosati, creative director. Tutto ha preso spunto da un’idea di sogno e viaggio. Volevamo rimetterci in gioco in maniera moderna, guardando oltre l’orizzonte”. Questo il motto che ha accompagnato Factory ad altissimi livelli: adesso l’azienda conta 82 dipendenti, oltre al proprio brand che sta registrando ottime performance sia dal punto di vista economico che d’immagine, ha in licenza Neil Barrett e Fausto Puglisi. DROMe è inserita nel calendario ufficiale della settimana della moda di Parigi e da un anno ha aperto il suo primo monomarca in Via Santo Spirito a Milano. “Ogni nuovo giorno è una sfida per noi” ci ricorda Rosati guardando al mercato asiatico come nuovo obiettivo. “Siamo onorati di rappresentare il vero made in Italy e ce la metteremo tutta per tenere alto il nome di questa zona della Toscana nel mondo”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati