Il caffè è un’eccellenza, specie con le macchine impreziosite in pelle

Porta filtri per la macchina del caffè con impugnatura in pelle, perché no? Ci hanno pensato alla Nuova Simonelli, azienda di Belforte del Chienti (Macerata) leader nella produzione di macchine professionali e d’uso domestico da caffè, dove nel 2009 hanno avuto l’intuizione di rivestire in derma animale alcuni componenti dei propri prodotti. È una valida soluzione “sia per una questione ergonomica – spiegano da Nuova Simonelli (90 milioni di fatturato nel 2018) –, per far lavorare bene il barista e offrirgli una presa comoda e sicura, sia per conferire alla macchina un plus a livello estetico”. La pelle è cucita a mano da artigiani locali “offrendo la stessa sensazione tattile dei volanti delle più pregiate auto sportive”.

Più pelle è possibile
Alla Sanremo Coffee Machines di Vascon di Carbonera (Treviso) hanno pensato ad un utilizzo più ampio della pelle. La macchina Cafè Racer Renegade presenta i fianchi in cuoio mentre la Cafè Racer Dolomiti, una totally black edition, ha fianchi in pelle nera.

Anche in cucina
Diva, la macchina espresso disegnata da Andreas Seegatz per Bugatti, raggiunge il massimo della raffinatezza e dell’esclusività nella variante con rivestimento in pelle bovina. Ogni strumento, infatti, è un pezzo unico rivestito a mano con cura artigianale. Ma Bugatti non si limita alle macchine per il caffè. Perché offre la possibilità di avere il rivestimento in pelle anche per frullatore, tostapane, bollitore, spremiagrumi, bilancia e posate. (mv)

Foto da account Facebook de Sanremo Coffee Machines

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati