Argentina, protestano i dipendenti licenziati da Lear

Si è conclusa con il rogo di bandiere americane, davanti all’ambasciata Usa di Buenos Aires, la manifestazione di protesta organizzata da un gruppo di lavoratori licenziati da Lear, il colosso degli interni auto che ha recentemente acquisito il controllo della conceria Eagle Ottawa. I licenziamenti, oltre trecento, sono stati decisi a seguito delle difficoltà di Lear nel mercato argentino. In centinaia si sono presentati davanti all’ambasciata, reclamando il loro posto di lavoro. La sicurezza dei diplomatici americani è stata garantita dalle forze di polizia, che hanno impedito il degenerare della protesta. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati