Il mercato dell’auto ridotto in macerie: cosa serve per ripartire

Il mercato dell'auto ridotto in macerie: cosa serve per ripartire

Il 4 maggio è iniziata la Fase 2 anche per concessionari e showroom italiani. La notizia positiva (relativamente) è che, nei primi tre giorni, le nuove immatricolazioni sono state oltre 5.000. La negativa è che, ciononostante, il mercato dell’auto è ridotto in macerie. In tutto il mese di aprile le vendite sono state poco più…

ACCEDI PER CONTINUARE A LEGGERE

Scopri l’abbonamento che fa per te tra le nostre proposte

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati