L’automotive non delude mai: Lear piazza il record trimestrale e inaugura una nuova fabbrica in Michigan

C’è una destinazione che non mostra segnali di incertezza e non prevede, perlomeno, di fare passi indietro. Una doppia dimostrazione di questo trend la offre uno dei colossi del settore, Lear Corporation, global supplier leader nella produzione di interni auto e sistemi elettronici. Primo: il bilancio. Quello del secondo trimestre 2018 è stato talmente brillante da essere definito come “un vero e proprio record”: 5,6 miliardi di dollari, con una crescita del 9% su base annua. Il driver principale è la divisione e-systems, che mette a segno il +19%. Quella specializzata in seating, invece, cresce “solo” del 6%. Percentuali che permettono a Lear di stimare per l’intero 2018 un fatturato complessivo compreso tra i 21,8 e i 22 miliardi di dollari. Grandi risultati finanziari corrispondono a grandi investimenti. In Michigan, nel Buick City Campus di Flint, Lear ha inaugurato un nuovo stabilimento riservato alla produzione di interni che a pieno regime, entro la fine del 2019, darà lavoro a 600 persone, 400 delle quali saranno neoassunte. Lo stabilmento “produrrà sedili just-in-time per due fabbriche General Motors: una a Flint e una a Fort Wayne, in Indiana”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati