1535: la più antica licenza commerciale italiana è di un ciabattino

È la licenza commerciale più antica mai scoperta nel nostro Paese e risale all’8 novembre del 1535. Anche allora dovevano essere molto ambiti i posti da venditore ambulante nelle piazze delle principali città, visto che per rimpinguare le casse le autorità dell’epoca avevano deciso che i posti sarebbero stati affidati in maniera ufficiale, con tanto di autorizzazione del notaio e pagamento di una somma al Demanio. Ed è così che al cospetto del notaio Stefano De Amannis si presentò Giovanni Antonio, ciabattino proveniente da Novara in cerca di fortuna, al quale venne chiesta come garanzia la firma di due maestri calzolai romani, Angelo Del Bufalo e Mattia Giovenale Manetti. Quella del ciabattino, durante il Medioevo a Novara, era una professione molto diffusa tanto che già nel 1185 era stata istituita l’Università dei Calzolai, una corporazione che riuniva le diverse maestranze. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati