9 mila paia di scarpe sequestrate a Gioia Tauro

L’incessante attività anticontraffazione delle Fiamme Gialle continua con un altro importante sequestro. Oltre 9.000 paia di scarpe recanti celebri marchi contraffatti e provenienti dalla Cina sono state sequestrate nel porto di Gioia Tauro dai finanzieri del Gruppo di Gioia Tauro insieme a funzionari dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli-Svad. Dalle prime indagini sembra che le calzature, nascoste in un contenitore imbarcato nel porto cinese di Ningbo, fossero destinate al mercato albanese. Quello di Gioia Tauro infatti non è uno scalo commerciale, bensì un terminal di trasbordo, il più grande hub marittimo del bacino mediterraneo. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati