Adelchi chiude, 700 dipendenti senza lavoro


La Nuova Adelchi, calzaturificio di Tricase (Lecce), ha attivato la procedura di licenziamento collettivo previa collocazione in mobilità dei suoi 701 dipendenti, riposti fino al 31 dicembre in cassa integrazione. La comunicazione è stata inoltrata ieri pomeriggio alla Confindustria Lecce e alle organizzazioni sindacali di categoria.
Il gruppo, che ha spostato la produzione in Bangladeshe in altre destinazioni di Est Europa e Asia, chiude così la propria esperienza produttiva in Italia, a due giorni dall’inizio del processo che vede coinvolto il titolare Adelchi Sergio, con alcuni parenti e amministratori delle società del cluster, per la presunta maxi truffa all’Inps che il 16 aprile 2011 procurò il sequestro di beni per 24 milioni di euro.
I lavoratori interessati dalla procedura di mobilità sono così distribuiti: 113 Nuova Adelchi, 333 Crc, 75 Gsc Plast, 92 Knk e 88 Magna Grecia. Non viene risparmiato nemmeno il “gioiellino” del gruppo, la società Sergio’S di Specchia, che riduce la forza lavoro da 138 a 90 dipendenti.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati