Ai piedi della giovane Obama le scarpe della Tremp (Capannori, Lucca)



Non c’era soltanto il vestito di Michelle Obama a rappresentare la manifattura toscana nel palco dei festeggiamenti per la rielezione del marito a presidente degli Stati Uniti. Se ancora non si sa chi abbia fornito le scarpe alla first lady, abbinate al tailleur firmato Michael Kors e realizzato dalla Gibò dell’Impruneta, è invece certo che le scarpe ai piedi della figlia più giovane, Sasha, arrivano da San Colombano, comune di Capannori, distretto della calzatura lucchese.
Le scarpe calzate dalla piccola Obama erano marchiate J. Crew Group e commissionate alla Tremp, nota azienda della Lucchesia, che si è ritrovata catapultata a livello planetario. Il tutto a distanza di quattro anni da quando la stessa Michelle Obama, alla prima elezione del marito, aveva scelto scarpe di Claudia Ciuti, stilista che lavora e commercializza in America le proprie calzature prodotte nel calzaturificio di famiglia che ha sede a Santa Maria a Monte. (a.q.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati