Alla fine arriva Shearwood: gli inglesi di Clarks, dopo un anno, nominano il sostituto dell’amministratore delegato

Ne abbiamo scritto sabato: secondo una ricerca realizzata dall’analista Value Search, in tre anni nel mondo del lusso è saltato un ceo/direttore creativo su due. A questa frenetica giostra hanno partecipato anche gli inglesi del brand calzaturiero (“iconico”, come si ama dire tra gli addetti ai lavori del fashioln system) Clarks, che a settembre 2015 avevano incassato l’addio “improvviso” di Melissa Potter e Robin Beacham, rispettivamente amministratore delegato e responsabile finanziario. Assumendo la carica di ceo pro tempore, il presidente Thomas O’Neill disse “che una nuova leadership aiuterà ad affrontare le sfide future. Per questo è iniziata la ricerca di un management in grado di accompagnare Clarks nella nuova fase di crescita”. Dodici mesi, ecco l’annuncio: il sostituto di Melissa Potter è, dal 30 settembre, Mike Shearwood (nella foto), “che ha – dicono da Clarks – una comprovata esperienza in aziende leader di livello mondiale, avendo ricoperto posizioni di rilievo in marchi come Aurora Fashions, Oasis, Coast e Warehouse, dei quali è stato ceo negli anni tra il 2009 e il 2015, e presso Mosaic Fashions, gruppo proprietario di sette noti marchi internazionali.” Inoltre, è stato ceo del fashion brand Karen Millen. Aria nuova, dunque, da Clarks, che nel 2015 ha visto crollare del 65% l’utile annuo.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati