Altalena verdeoro: la scarpa brasiliana di Alpargatas vende di più nel primo trimestre, ma gli utili affondano

Crescono le vendite, ma crolla l’utile di Alpargatas nel primo trimestre 2019. Il colosso brasiliano delle calzature, ha chiuso il primo trimestre con ricavi a quota 211,6 milioni di euro, il 4,2% in più rispetto allo stesso periodo del 2018, ma ha visto crollare l’utile del 61,5% che la società ha attribuito al calo dell’inflazione in Argentina e alla svalutazione del peso argentino nei confronti del real brasiliano. Le vendite di Alpargatas in Brasile sono aumentate del 6,7% tra gennaio e marzo, mentre in Argentina il fatturato è sceso del 19,2%. L’export è salito del 16,1% (Alpargatas è presente all’estero solo con Havaianas). Oltre alla ristrutturazione della sua attività in Argentina, scrive Modaes, Alpargatas ha apportato diversi cambiamenti nel management durante i primi tre mesi di quest’anno. L’azienda aveva chiuso il 2018 con un fatturato di 3.904,5 milioni di real (917,6 milioni di euro), mentre gli utili sono stati di 324 milioni di real (76 milioni di euro), con un calo del 7,6%. A proposito della riorganizzazione e dei tagli dei dipendenti, 90 lavoratori che hanno perso il posto di lavoro nella filiale di Catamarca (Argentina) hanno manifestato perché dal mese prossimo non potranno più usufruire degli ammortizzatori sociali: la proposta dell’amministrazione provinciale è di costituire una cooperativa e farli lavorare con le stesse mansioni svolte in precedenza e con le stesse macchine dismesse dell’azienda. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati