Artigianali, in pelle, tatuate: le scarpe Terrible Enfant per galantuomini fuori dalla massa come Trump e Maradona

Donald Trump, Diego Armando Maradona e il cantante argentino Carca hanno una cosa in comune: sono tutti “enfant terrible“. A spiegarlo sono Luce Bauzá e Hache Caillaud, due designer argentini che, per creare il proprio brand, si sono ispirati all’espressione con cui si indicano tutti quei personaggi che si distinguono dalla massa, diffusasi dopo la pubblicazione nel 1929 del libro “Les Enfants Terrible” del poeta francese Jean Cocteau. Nei laboratori di Terrible Enfants a Buenos Aires, in Argentina, i due direttori creativi hanno ideato e poi sviluppato una particolare collezione di scarpe classiche in pelle. A renderle uniche è il preciso lavoro a mano realizzato dal tatuatore e artista Belén Rossi, che ha decorato a mano ogni scarpa con serpenti, teschi e tigre. Le calzature di Terrible Enfant sono prodotti artigianali, interamente realizzati a mano, con una suola a doppia cucitura in cuoio e tomaia in pelle di capra. “Insieme all’amico e artista Belén Rossi abbiamo iniziato a sperimentare l’effetto dei tatuaggi sulla pelle – spiegano Bauzá e Caillaud in un’intervista concessa al quotidiano argentino TN Estilo -. Abbiamo ricercato il giusto mix di inchiostro affinché il tatuaggio si vedesse bene e a quel punto abbiamo deciso di produrre le nostre particolari scarpe”. La collezione, chiamata “Doherty” in onore del musicista britannico “di cui ci piace molto l’arte e l’atteggiamento arrogante” spiegano i fondatori del brand nella stessa intervista, è la protagonista di una nuova campagna pubblicitaria il cui volto è rappresentato dal musicista argentino Carca: un altro “enfant terrible”. (art)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati