Ballin affitta i costumi di Fellini

Chissà se Federico Fellini se lo sarebbe mai immaginato che un giorno quei costumi pensati, disegnati e confezionati per “Il Casanova”, film del 1976 che gli valse il quarto Oscar, sarebbero stati utilizzati per una mostra nell’ambito di una sfilata di calzature. Oggi di proprietà del Comune di Rimini, i costumi – manichini compresi – sono a Milano per la presentazione della nuova collezione primavera-estate del calzaturificio Ballin. Un prestito a tempo determinato – sino al 28 settembre – a fronte di un contributo forfettario di 3.630 euro (Iva inclusa). Ovviamente con tanto di assicurazione (a carico degli organizzatori). In abbinamento a ogni costume, un nuovo modello di scarpe, cui sono stati dati i nomi delle donne amate dal libertino (da Charpillon, mocassino con tacco a rocchetto in satin, all’Ambasciatrice, sandalo di damasco con fibbia e tacco d’oro). Casanov@ il nome dell’intera collezione. Per il dirigente dei Musei comunali riminesi, Maurizio Biordi, la “partecipazione all’iniziativa consente ai Musei Comunali di raggiungere anche quello che di norma viene definito il ‘non pubblico’, offrendo inoltre l’opportunità di mostrare materiali non ancora esposti in maniera permanente”. Proprio così: per paradosso, Rimini uno spazio dove esporre questi ‘gioielli’ ancora non ce l’ha. (ff)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati