Bilancio positivo ma meno utili per Crocs

Risultati in vistoso calo per Crocs nel secondo trimestre. L’azienda con base in Colorado ha visto i profitti (35,4 milioni) scivolare del 42% nonostante una crescita delle vendite del 9,9% (363,8 milioni). Nell’analogo periodo del 2012 i guadagni erano stati di 61,5 milioni, mentre le vendite avevano superato i 330 milioni. Le vendite asiatiche sono cresciute del 22%, risultati molto simili in Europa, mentre il Giappone segna una perdita prossima al 18%. Il wholesale è +6,8, le vendite dirette +17,6, internet ha sfiorato l’1% d’aumento. Nel commento ai dati, l’azienda adduce “vendite inferiori alle attese nelle promozioni di fine stagione, una situazione instabile dal punto di vista della spesa del consumatore e una primavera insolitamente fredda negli Usa e in Europa”. Le vendite globali sono cresciute dell’1% e il rapido declino giapponese sembra compensato da altri mercati. Il presidente John McCarvel segnala infatti che “l’area asiatica resta una componente essenziale del nostro successo e tutte quelle regioni continuano a fornire risultati superiori alle attese”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati