Calzatura, da Mosca alla scoperta della Riviera del Brenta: top buyer russi visitano aziende e Politecnico

“L’esperienza che questi qualificati operatori commerciali hanno potuto vivere in questi giorni li renderà autentici testimonial e promotori del valore della qualità, delle peculiarità della scarpa del Brenta e delle altre eccellenze prodotte nei distretti metropolitani”. Siro Badon è soddisfatto e ottimista al termine del tour organizzato per 14 top buyers provenienti dalla Russia e dai Paesi CSI che nei giorni scorsi  hanno visitato la Riviera del Brenta. Gli incontri, organizzati dal Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta (con il sostegno della Camera di Commercio di Venezia-Rovigo e la collaborazione del Nuovo Centro Estero Veneto), hanno permesso agli ospiti di entrare in contatto diretto con alcune delle 500 piccole e medie imprese che costituiscono il distretto della calzatura del Brenta, ma non solo. “La visita dei 14 buyers – continua il presidente ACRIB – rappresenta una grande opportunità di internazionalizzazione per il nostro distretto e per l’intera Area Metropolitana”. La promozione del territorio si è tradotta anche in una scoperta del Politecnico Calzaturiero dove gli operatori stranieri, selezionati in collaborazione con ICE, hanno visto come nascono e si sviluppano le calzature cogliendo il grande valore che gli imprenditori del comparto attribuiscono alla formazione professionale, alla ricerca e all’innovazione.
Nell’immagine: foto tratta dal sito politecnicocalzaturiero.it e, nel riquadro, la delegazione di top buyers russi.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati