Calzature blasfeme?

La polizia tunisina ha sequestrato una partita di scarpe, ma questa volta non c’entra la contraffazione. Il motivo è che sulle suole delle calzature erano stati marchiati i nomi di Allah e Ali Ibn Abi Talib, il cugino e genero di Maometto, che per gli sciti deve essere considerato il vero ed unico successore del profeta. La comunicazione del sequestro, avvenuto in uno stabilimento di Sfax, è stata data dal ministero del Commercio, secondo il quale, nel recente passato, sono state sequestrate anche delle piastrelle che recavano le stesse iscrizioni. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×