Calzature senza dazio, missione americana a Bruxelles

Il presidente di Footwear Distributors and Retailers of America, Matt Priest, ha incontrato un gruppo di parlamentari europei con cui ha condiviso l’esigenza dei negozianti americani di importare scarpe europee a tariffa zero. Il viaggio da Washington a Bruxelles è avvenuto grazie agli uffici di European Idea’s Network (Ein), think-tank del Partito Popolare Europeo. Del gruppo incontrato da Priest facevano parte 18 componenti, in parte funzionari del Ppe ma anche membri della commissione parlamentare del Commercio internazionale. La tavola rotonda si è inquadrata nel processo dei negoziati denominati Transatlantic Trade and Investment Partnership (Ttip) con cui Europa e Stati Uniti discutono dell’abbattimento tariffario negli scambi mercantili. “Fdra è la voce dell’industria calzaturiera a Washington – ha dichiarato il direttore Ein, Guillermo Martinez-Casan – la sua partecipazione alla discussione sul libero scambio è stata illuminante per i nostri parlamentari”. Per Matt Priest, a capo della maggiore e più antica associazione dei negozianti di calzatura in America, “si è avuta l’opportunità di stabilire una relazione, di parlare di commercio di scarpe e libero scambio. Mi attendo che possa incontrare altri parlamentari per mostrare quali vantaggi abbia il consumatore su ambedue le sponde atlantiche in merito al possibile accordo tariffario nella calzatura”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati