Il calzaturificio Balducci chiude dopo 80 anni

La storica azienda di scarpe per bambini ha comunicato ufficialmente la cessazione dell’attività. Dopo 80 anni di produzione il calzaturificio Balducci di Monsummano (Pistoia) capitola davanti alla crisi.  «Impossibile andare avanti – dichiarano i titolari – troppe le difficoltà economiche che ormai da diverse stagioni pesano sul mercato italiano della scarpa da bambino». Perdono il lavoro i 45 dipendenti dell’azienda che negli ultimi due esercizi (2014-15) aveva registrato un netto calo di marginalità e, nei primi mesi del 2016, un ulteriore crollo degli ordini per la prossima collezione. L’azienda ha comunicato di aver tentato tutte le possibili soluzioni per rialzarsi dalla crisi, affidando all’advisor Kpmg, supportato dallo studio legale Mandorli Panelli, il mandato di verificare le vie d’uscita, ma l’analisi delle dinamiche economiche e patrimoniali della società ha portato all’estrema decisione di chiusura. Sindacati e lavoratori sono rimasti sorpresi dalla notizia dell’immediata «sospensione di ogni attività produttiva di natura industriale, commerciale ed amministrativa». Per i dipendenti è stata attivata, in via cautelativa, una procedura di mobilità. (mvg)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati