Calzaturificio Immagine, concordato preventivo e ammortizzatori sospesi ai dipendenti



Il calzaturificio Immagine di Figline Valdarno (Fi) ha cessato la propria attività lo scorso luglio e da allora i 23 dipendenti sono in cassa integrazione. La situazione già difficile si è ulteriormente complicata dal 9 gennaio, quando l’azienda è stata ammessa dal tribunale alla procedura di concordato preventivo e la cassa integrazione è stata congelata in attesa che si scrivesse un nuovo accordo con le condizioni di concordato e non più di liquidazione. Di conseguenza, i 23 lavoratori non hanno più avuto il beneficio degli ammortizzatori sociali. La situazione è stata denunciata dalla Filctem Cgil, che ha chiesto la riattivazione della cassa e un nuovo incontro al tavolo dell’amministrazione provinciale. Quello che preoccupa sono i tempi di attesa per i dipendenti: attualmente il commissario sta procedendo con le verifiche, ma non ha ancora richiesto l’attivazione delle nuove procedure di cassa integrazione. (m.c.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati