Cambogia, crolla tetto in un calzaturificio che lavora per Asics: due morti e nove feriti

Il tetto di un magazzino della Wing Star Shoes, fabbrica cambogiana in cui produce Asics, è crollato questa mattina, uccidendo due operai. I feriti sono nove, tre in gravi condizioni. Il fatto è accaduto a Kai Riong, sobborgo della capitale Phnom Penh. Un portavoce dell’azienda giapponese, nel confermare l’accaduto, ha offerto le “condoglianze più sentite” alle famiglie delle vittime e affermato che Asics adotterà misure più stringenti per salvaguardare la salute dei lavoratori. Il portavoce non ha saputo specificare se la Wing Star Shoes, che appartiene ad un gruppo taiwanese, operasse anche per conto di altri brand. Al momento del crollo, nel settore danneggiato si trovavano circa 50 operai. La fabbrica a pieno regime fornisce impiego a 7 mila dipendenti, fortunatamente l’area dove è avvenuto l’incidente è destinata al magazzino e non alla manifattura. Secondo le prime ricostruzioni, la causa del crollo sarebbe imputabile al cedimento dei piloni di sostegno, insufficienti per reggere il peso del tetto. L’incidente avviene a soli 22 giorni da quello che ha funestato il Bangladesh, dove il crollo di una fabbrica di abbigliamento ha ucciso almeno 1.127 persone. (p.t.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati