Caso Manas, interviene Ciannavei: “Troppe tasse e burocrazia uccidono il lavoro”

“Un ambiente complicato e reso impossibile dalle istituzioni può portare a decisioni sgradevoli come quella presa da Manas/Alfiere”.  È il commento di Tonino Ciannavei (nella foto), presidente della sezione calzature di Confindustria Macerata, in merito alla vicenda legata alla società controllata dalla famiglia Sagripanti, che avrebbe richiesto la cassa integrazione ordinaria per circa 40 dipendenti. “Più che meravigliarci, ci dovremmo chiedere il perché avviene tutto questo. Noi calzaturieri possiamo mantenere la produzione nelle Marche, ma dobbiamo essere messi nelle condizioni di farlo dal nostro Governo: pressione fiscale, burocrazia, leggi e leggine ce lo rendono molto difficile, per non dire che ce lo impediscono. Le imprese che producono in Italia hanno più pressione fiscale (Irap, ndr) di quelle che commercializzano scarpe fatte all’estero”. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati