Caso Parlanti, interviene il sindaco

Con una lettera inviata ai media, il sindaco di Monsummano Terme, Rinaldo Vanni, cerca di dare la scossa alla città pistoiese della calzatura, ancora sotto shock dopo la notizia della chiusura di uno dei suoi leader qualitativi, il calzaturificio Parlanti che lavorava tra gli altri per Prada. “Non voglio registrare mestamente un nuovo declino delle nostre aziende, del comparto calzaturiero che, nonostante tutto, costituisce ancora il maggior numero di occupati nel nostro territorio”, scrive il sindaco, aggiungendo che le amministrazioni devono mettersi in moto per istituire “non un ennesimo tavolo di discussione, ma una vera e propria azione di reale sostegno alle nostre imprese, non solo per cercare di sostenere le aziende in gravi crisi, ma anche per prevenire altre crisi che nella situazione attuale non sono affatto imprevedibili”. Nei prossimi giorni saranno convocati i rappresentanti delle categorie per concordare un’azione “precisa e specifica, investendo la Regione Toscana e i nostri rappresentati istituzionali in Parlamento affinché, nelle more del distretto calzaturiero in cui siamo ricompresi, siano assunte reali e concrete azioni a sostegno del comparto”. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati