Chi è senza sneaker alzi la mano: arriva la prima griffata Balmain

La prima collezione di sneaker di Balmain

Arriva la prima collezione di sneaker firmata Balmain. È prevalentemente in pelle ed è made in Italy. La griffe l’aveva annunciata mesi fa. Ora è arrivata.

Lo facciamo per crescere
L’ingresso nella sneaker è uno dei driver che, dice la griffe, porterà Balmain a una crescita a doppia cifra nel 2019, dopo essere passata dai 136 milioni di euro del 2016 ai 180-185 del 2018. La maison, controllata da Mayhoola for Investments, produce in Italia anche le altre scarpe e le borse. Ha investito a Scandicci (Firenze), creando Balmain Italia, con una struttura di 40 dipendenti.

Il richiamo della sneaker no season
Forte dei 15 milioni di follower su Instagram (raggiunti sommando quelli del profilo del brand e quelli del direttore creativo Olivier Rousteing), Balmain non poteva restare insensibile al richiamo delle sneaker. Così, ha creato un’unità interna ad hoc guidata da un ex manager Puma e affidata stilisticamente a due designer, uno dei quali proveniente da Nike. L’idea è di rilasciare alcune minicollezioni durante la stessa stagione.

L’obiettivo “memorabile”
 “Olivier Rousteing lavorerà affinché ogni paio di sneaker proposto sulle passerelle sia straordinario, unico e memorabile come le giacche e gli abiti della maison” ha scritto la griffe in un comunicato. (mv)

Immagine tratta da balmain.com

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati