Chi vuole Cinti si faccia avanti: deadline 26 luglio e bando è “adattato” sull’offerta dei portoghesi di Parfois

Ultima chiamata per rilevare Cinti. La società TB Holding è all’asta fino al 26 luglio con un nuovo bando formulato sulla base dell’offerta ricevuta dalla portoghese Parfois che “non era del tutto aderente ai requisiti del precedente bando ufficiale pubblicato dal Ministero dello Sviluppo Economico”. La sostanziale novità lanciata dal nuovo bando è la possibilità, per i compratori interessati, di fare offerte anche solamente per i punti vendita (38 in tutto, di cui 5 affidati in franchising), escludendo la sede e con questa tutti i contratti a essa legati. Un altro ostacolo all’acquisto di Cinti è il magazzino. Il nuovo bando prevede la facoltà di acquisire il magazzino di TB Holding “con contratto estimatorio della durata di 24 mesi, garantendo l’esclusiva della vendita del prodotto per 12 mesi in almeno tre punti vendita in Italia”. Questa “operazione andrà a garantire i creditori della società e, nel contempo, consentirà all’aggiudicatario di non avere impegni finanziari particolarmente gravosi e non collimanti con il proprio piano strategico” è il commento di Fulvio Cociani (a sinistra nella foto), commissario straordinario di TB Holding, che va oltre: “Il magazzino è stato per diversi potenziali compratori un deterrente, in quanto visto come inutile e gravoso costo”. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati