Civitanova Marche, assolta imprenditrice accusata di truffa all’Inps

Era accusata di tentata truffa ai danni dello Stato ma è stata assolta. Secondo la Procura L.M., 36 anni, imprenditrice calzaturiera di Civitanova Marche (Mc) avrebbe chiesto all’Inps contributi per la cassa integrazione. Contributi che però, secondo l’accusa, non le spettavano in quanto all’epoca (tra il 2006 e il 2007) l’azienda che amministrava lavorava regolarmente. La donna è stata assolta perché il fatto non sussiste. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati