Colombo, designer italiano per il lusso made in China

La Cina, leader mondiale di produzione di calzature, guarda all’Italia per colmare il gap nel produzione e nella creazione di modelli artigianali. Gianluigi Colombo, che è stato shoe designer per Bally e Fratelli Rossetti, oggi con Sheme lavora insieme ad un team internazionale per una serie di marchi cinesi. Tra questi disegna modelli per Aiminer, marchio creato da Liu Quiongying, azienda con più di 2mila operai che produce 8mila paia di scarpe al giorno. Conosciute come le Vuitton cinesi, si trovano ad un prezzo superiore ai 250 euro. Scarpe di lusso in piena regola, fatte in Cina, con materiali anche italiani e know-how italiano al 100%. (m.c.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati