I conti di Bata in India e Bangladesh

Bata India ha conosciuto un solido miglioramento nel bilancio del terzo trimestre, con vendite (+14%, 780 milioni di dollari) e profitti (+17%, 60 milioni) in crescita. “Bata comprende le esigenze del consumatore – afferma Rajeev Gopalakrishnan, direttore della filiale indiana – le collezioni sono migliorate stagione dopo stagione grazie anche al lancio di stili contemporanei e più moda”. Bata, leader indiano nella produzione di calzature, ha aperto durante il trimestre uno dei suoi maggiori punti vendita al Viviana Malla di Mumbai (1900 metri quadrati), ultimo di cento negozi inaugurati nel solo 2013 che fanno parte di una rete con 1360 vetrine in 500 città. Ottime anche le prestazioni in Bangladesh: utili per 7 milioni di dollari (+17%) nei primi nove mesi del 2013. Nel Paese, Bata dispone di due stabilimenti (a Tongi e Dhamrai) che assicurano 110 mila paia al giorno, oltre a una conceria che produce oltre 460 mila metri quadrati di pelli all’anno. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati