Contraffazione, tre laboratori cinesi sequestrati in Riviera del Brenta

Nuovo blitz della Guardia di Finanza per contrastare il fenomeno della contraffazione di calzature. Il teatro dell’operazione questa volta è Saonara, in provincia di Padova, dove sono stati sequestrati tre laboratori gestiti da cittadini cinesi dediti alla produzione di calzature contraffatte con marchi di prestigio. In una delle tre strutture era stata improvvisata una stanza-dormitorio dove piccoli vani creati con assi di legno potevano ospitare fino a 30 persone. Nelle altre due strutture non venivano invece rispettate le più elementari norme di sicurezza sul lavoro. In totale il controllo si è concluso con l’identificazione di 36 persone e la denuncia a piede libero di 4 cinesi: due per immigrazione clandestina, uno per sfruttamento dell’immigrazione clandestina e uno per violazioni alla normativa sulle condizioni degli ambienti di lavoro e sono stati inoltre individuati 4 lavoratori in nero e 3 irregolari. Dopo i necessari riscontri amministrativi nei prossimi giorni sarà inflitta una maxi-multa. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati