Crisi russa, da Fermo un appello a Renzi

I calzaturieri del distretto fermano sono in forte allarme per quanto sta accadendo nei rapporti commerciali con la Russia, che all’ultimo Micam è stata la grande assente. Andrea Santori, presidente di Confindustria Fermo, ha scritto al premier Matteo Renzi e al ministro Federica Guidi (Sviluppo Economico) facendosi portavoce dei timori degli imprenditori. “Soluzioni prospettate di interruzione di rapporti commerciali (con Russia o Ucraina, o da parte loro) darebbero luogo ad effetti devastanti per l’intero comparto della calzatura” si legge nella lettera. Poi Santori si rivolge direttamente a Renzi: “Chiedo allora fortemente a Lei, Presidente, di tenere conto della forte preoccupazione delle imprese che operano presso quest’Area e di adoperarsi, per quanto è nelle sue possibilità, affinché vengano scongiurate misure che nuocerebbero ad un Sistema produttivo già provato da una crisi prolungata e con numerosi gravi approfondimenti”. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati