Dalle selle alle sneaker personalizzate: la storia di Camillo Cavallin e di un “vecchio” brevetto

Lascia selle e stivali da equitazione per produrre sneaker. È la storia di Camillo Cavallin di Dag Horses (Fanzolo di Vedelago, provincia di Treviso), con un’esperienza trentennale nel settore delle calzature, ma che negli ultimi anni si era concentrato sulle attrezzature per l’equitazione, in particolare selle e stivali. Come racconta la Tribuna di Treviso Cavallin (nell’immagine) vista la diffusione delle sneaker, ha pensato di rispolverare un brevetto che aveva depositato circa dieci anni fa, “Ayry”: la parte superiore del sottopiede ha un sistema di canalizzazione che aspira l’umidità presente all’interno della scarpa, mantenendo asciutto il piede. Utilizzando questo brevetto, nel suo laboratorio e con il supporto di qualche terzista, produce sneaker colorate e personalizzate. E gli ordini arrivano anche via social. Altro che selle e stivali da equitazione, le sneaker “tirano” di più. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati