Dior, nuovo stabilimento in Riviera del Brenta

“Realizzerò un nuovo stabilimento nella Riviera del Brenta”. Parola di Sidney Toledano, presidente e amministratore delegato di Christian Dior, che nell’intervista pubblicata oggi sul Quotidiano Nazionale ufficializza l’investimento, peraltro atteso dai calzaturieri del Brenta. Il raddoppio di Dior, già presente da circa dieci anni con una sede stilistica e produttiva a Vigonovo (Ve), è con l’avvio della produzione firmata da Bottega Veneta uno dei “temi caldi” della produzione griffata di scarpe in Veneto, dove si sviluppano le collezioni donna di Vuitton, Chanel, Saint Laurent e molti altri marchi del lusso. Nell’intervista, Toledano ricorda gli esordi nella pelletteria made in Italy. “Nel 1993 Bernard Arnault mi chiese di sviluppare la maroquinerie dei marchi del gruppo Lvmh e anche di Dior. E allora gli dissi che la borsa Lady Dior avremmo potuto farla solo a Firenze”. Nel primo trimestre, Dior Couture ha fatturato 357 milioni di euro, in aumento del 13% sullo stesso periodo 2013. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati