Contrordine matrimoniale: la sneaker diventa (anche) una scarpa nuziale

Per lei, sposarsi in sneaker non è più una follia. Anzi, tutt’altro. Stop ai tacchi per la cerimonia e il ricevimento: le spose non vogliono rinunciare al comfort e sono sempre di più quelle che scelgono la sportiva anche per il giorno più importante della loro vita. Una esigenza che viene soddisfatta da proposte per tutti i gusti e tutte le tasche. Come ricorda D di Repubblica, a sdoganare la sportiva sul fronte nuziale è stato Virgil Abloh, direttore artistico del menswear Louis Vuitton e creatore del brand Off-White (nella foto tratta da net-a-porter.com), seguito a stretto giro di sfilata dalla compianta stilista Kate Spade. Poi, l’elenco si è allungato al punto che il portale coveteur.com ne ha pubblicato una galleria. Si passa dalle Puma Smash in pelle da 55 dollari ai modelli total white di Prada (590 dollari) e Saint Laurent (525 dollari), non trascurando i modelli di Valentino, Jimmy Choo, Sergio Rossi, Miu Miu. E poi le sportivissime Dior, ma anche Giuseppe Zanotti, Dolce & Gabbana, Roger Vivier, Tod’s, Louboutin. Il plus della sneaker nuziale non è solo quello di essere trendy: se il vestito da sposa (da tradizione) finisce nell’armadio per non essere più indossato, la wedding sneaker è indossabile in qualsiasi altra occasione e momento della giornata.  (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati