Fermo: denunciato hacker delle calzature

Smascherato e denunciato dalla polizia postale di Ancona un ex dipendente di una grossa azienda calzaturiera del Fermano che, dopo essersi infiltrato nel sistema informatico della società, dirottava ordini a favore di concorrenti esteri. A denunciare l’hackeraggio era stato lo stesso titolare del calzaturificio. L’analisi dei file, resa complicata dall’elevato flusso di dati, ha convinto i poliziotti che gli attacchi informatici partissero da un unico indirizzo Ip, risultato poi associato al numero telefonico di un cinquantenne residente nella zona che, dopo essersi licenziato dall’azienda “madre”, aveva aperto una società nel settore calzaturiero. Il reato contestato è di accesso abusivo a un sistema informatico. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati