Finti grossisti con assegni rubati, truffato outlet calzaturiero

Arrivano da Brescia in un outlet di calzature di una nota azienda di Sant’Elpidio a Mare e, fingendosi grossisti, acquistano scarpe per un valore di 30 mila euro, che pagano con assegni bancari rubati. E’ accaduto la scorsa settimana. I due millantatori lombardi infatti, al momento del pagamento alla cassa, hanno consegnato all’incaricato dell’outlet dieci assegni bancari. Non è servito molto tempo ai dipendenti dello spaccio aziendale per verificare l’illecita provenienza di quei titoli, risultati trafugati ad un istituto di credito nella provincia di Bergamo. Immediata è scattata la denuncia ai carabinieri della locale caserma, che dopo alcuni giorni di indagini sono riusciti a risalire all’identità dei due, che dovranno rispondere ora all’autorità giudiziaria fermana dei reati di concorso in ricettazione e truffa. (m.v.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati