Francesco Russo lascia Sergio Rossi, al suo posto Angelo Ruggeri


Sergio Rossi e lo stilista Francesco Russo hanno cessato la collaborazione professionale. Russo era direttore creativo del brand di Ppr dall’ottobre del 2008 e ha presentato la sua ultima collezione il 21 febbraio alle sfilate milanesi. Lo stilista ha impresso un’impronta sexy alle scarpe di Rossi, com’è evidente da alcuni modelli di successo: gli stivali Chelsea in camoscio, i sandali cachet e soprattutto le scarpe gioiello alla caviglia con Swarovski, le Mermaid.

“La decisione è stata comune ed è giunta al termine di una collaborazione proficua”  ha affermato Christophe Mélard, divenuto presidente del brand pochi mesi dopo l’arrivo di Russo. Mélard ha confermato che l’identità stilistica resterà immutata, ovvero quella di una scarpa del lusso “pericolosamente seduttiva e sensuale”.
A Russo succede il suo vice, Angelo Ruggeri, che lavora in Sergio Rossi dai tempi di Edmundo Castillo, dopo esperienze negli uffici creativi di Armani e Tom Ford.
Sergio Rossi, con sede a San Mauro Pascoli, vanta 54 negozi diretti e 30 in franchising, la maggior parte dei quali arredati secondo la concezione di un appartamento dal gusto italiano. L’espansione commerciale prevede nuove aperture a Las Vegas ad aprile, seguiranno Mosca, Baku (Azerbaijan), Almaty (Kazakhstan), Jakarta (Indonesia) e Kuala Lumpur (Malaysia). Negli Usa, Rossi è presente negli Usa da Saks Fifth Avenue,  Barneys, Neiman Marcus e Nordstrom.
L’azienda è anche in procinto di servirsi di Yoox per l’e-commerce, di introdurre la scarpa da sposa e una collezione specifica per il Salone del Mobile. (p.t.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati