Furto al calzaturificio Nadege: una condanna

È stato condannato a due anni e 10 mesi di reclusione (oltre che al pagamento di una multa di 3.000 euro per il reato di ricettazione e furto) Massimiliano Spera, originario di Napoli, catturato nei pressi di Sora alla guida del furgone che trasportava circa 3.000 paia di calzature rubate dal calzaturificio Nadege di Montegiorgio (Fermo). L’episodio risale allo scorso 19 settembre quando una banda di malviventi si è introdotta all’interno del calzaturificio fermano, dopo aver manomesso il contatore dell’elettricità, disattivato l’allarme di sicurezza e forzato la porta d’ingresso. La banda aveva trafugato scarpe per un valore di 250 mila euro. Un colpo che sembrava riuscito alla perfezione fino a quando una pattuglia della polizia stradale di Sora ha fermato per un controllo il furgone in transito sulla superstrada Cassino-Sora-Avezzano. A bordo furono rinvenuti gli arnesi per lo scasso e le calzature rubate (riconsegnate a Nadege). Massimiliano Spera, che era alla guida, fu arrestato. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati