Geox, primi nove mesi 2017: cala (poco) il fatturato, aumenta la redditività. “Stiamo lavorando bene”

“Geox sta lavorando bene, si vedono i primi risultati concreti della nuova strategia incentrata sull’aumento della redditività e sull’ottenimento di un business sano e profittevole”. Con queste parole Mario Moretti Polegato ha commentato l’interim management statement relativo ai primi nove mesi del 2017 di Geox. L’azienda veneta di calzature ha fatto registrare in questo periodo un calo dei ricavi consolidati dello 0,9% a 732,7 milioni di euro, andamento previsto dal management che per l’intero 2017 si attende “un fatturato in leggero calo, ma un significativo aumento della redditività rispetto all’anno precedente”, come si legge in una nota diffusa da Geox. Il fatturato relativo ai primi 9 mesi dell’anno appare intanto stabile, sostenuto in buona parte dal canale multimarca. Complessivamente i ricavi dei negozi multimarca si sono attestati a 352,7 milioni di euro (+2%), con performance particolarmente positive in Russia, Europa dell’Est, Cina nonché online. I ricavi realizzati in Italia hanno toccato i 222,4 milioni (nel corrispondente periodo precedente erano stati 231,2), il Nord America ha registrato una leggera flessione (6,2%) mentre il fatturato negli altri Paesi è cresciuto del 6,9% rispetto ai primi nove mesi del 2016. Sui numeri di bilancio sta senza dubbio pesando la riorganizzazione messa in atto dall’azienda, che prevede la chiusura di un buon numero di negozi monomarca.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati